Saranda

Saranda

Saranda, chiamata anche “Le Maldive dell’Albania” è una città della costa ionica al sud dell’Albania, appartenente alla Prefettura di Valona.

Con una superficie di 60 km quadrati e di circa 25.000 abitanti, questa città si affaccia su una piccola baia circondata da colline, di fronte all’isola di Corfù. 

Saranda è uno dei luoghi più suggestivi del Mediterraneo, che durante l’occupazione italiana fu nominato Porto Edda, all’onore della figlia di Mussolini.

In pochi anni Saranda è diventata la meta ideale dei turisti italiani e di altre nazioni europee, grazie alle bellezze straordinarie che custodisce.

I paesaggi da cartolina delle spiagge di Saranda si intrecciano con la sua storia secolare, che riesce a trasmettere ad ogni turista.

Butrinto, una città ed un sito archeologico, che dal 1992 divenne parte del Patrimonio dell’UNESCO, è un luogo imperdibile durante una vacanza in Albania.

Il fascino magico del lungomare di Saranda con bar, ristoranti e discoteche con panorami mozzafiato sul Mar Ionio, animano le serate di ogni turista.

 

Cosa vedere e fare a Saranda?

Spiagge mozzafiato, tramonti incantevoli, bar, ristoranti e discoteche a cielo aperto affacciati sul mare, animano la vita notturna di Saranda, regalando emozioni uniche.

A Saranda, come in tutte le città dell’Albania ogni turista si sente a casa, dalla cordialità, la disponibilità ed il cuore grande degli albanesi.

Qui oltre a visitare le sue spiagge, il lungomare è possibile visitare la vicina isola di Corfù con i traghetti a Saranda, proposti dalle agenzie di escursioni.

L’eccezionale patrimonio culturale dell’Albania conserva il ricordo di diversi momenti della sua storia, rivivendo con orgoglio il suo passato glorioso.

Vediamo alcune attrazioni imperdibili da vedere a Saranda:

  • Occhio blu, un sorgente immerso nella natura lussureggiante e nella fitta e verde foresta
  • Parco Nazionale di Butrinto, Patrimonio dell’Unesco, dove si notano le impressionanti scavi archeologici, dalla colonizzazione greca agli imperatori bizantini, dai bulgari ai veneziani
  • Fortezza e Lekyres è un semplice edificio, che è stato trasformato in un grande ristorante con un’affascinante vista del porto di Saranda dell’isola di Corfù, fiumi e colline intorno ad esso.

 

Come arrivare a Saranda?

Per ogni turista che desidera visitare la località più meravigliosa dell’Albania, capire come arrivare a Saranda è molto facile.

Si può scegliere di raggiungere Saranda in taxi oppure con un noleggio auto in diversi modi:

  • Dall’aeroporto di Tirana, con i voli diretti per Albania dalle diverse città italiane
  • Dal porto di Durazzo, con i traghetti per Durazzo dai porti italiani di Bari, Brindisi, Ancona e Trieste
  • Dal porto di Valona, con i traghetti per Valona con partenza dai porti di Bari, Brindisi ed Ancona