Albania, il paese delle aquile

Albania, il paese delle aquile

Albania è situata nella parte sud-occidentale della penisola balcanica e si affaccia sul Mare Adriatico e in corrispondenza del canale d’Otranto sul Mar Ionio. 

Gli antichi abitanti dell’Albania, venivano chiamati “Ilire” ed il paese “Iliria”, hanno conservato al meglio la tradizione e la cultura albanese insieme alle bellezze straordinarie del paese.

Con una superficie di 28.748 km quadrati, confina con il Kosovo a nord-est,  con il Montenegro a nord-ovest, con la Macedonia del Nord ad est e con la Grecia a sud.

Il territorio albanese è prevalentemente montuoso, con vette altissime oltre i 2.000 m, che culminano con il Monte Korab, alto 2.764 m.

I rilievi montuosi, che ricoprono il 70% del Paese delle aquile, arretrano dalla costa dando luogo alle due pianure alluvionali di Zadrima e di Myzeqeja.

L’Albania è costituita per il 20% da pianura costiera ed è bagnata dal Mar Adriatico e Mar Jonio con uno litorale lungo 611 km.

Albania possiede 1.350 km quadrati di superficie delle acque interne composta da laghi naturali, lagune costiere, laghi artificiali e fiumi.

 

La flora e la fauna dell’Albania 

La flora e la fauna dell’Albania si distingue per la sua ricca diversità biologica, con una varietà di piante, rari specie di uccelli ed animali.

Le sue condizioni climatiche, idrologiche, geologiche e topografiche gli consentono di ospitare circa il 30% di tutta la flora e il 42% di tutta la fauna in Europa. 

In Albania esistono circa 800 Zone di Aree Protette che coprono una superficie di oltre 5 milioni di chilometri quadrati. 

Queste aree protette comprendono:

  • 2 riserve naturali
  • 14 parchi nazionali
  • 1 parco marino
  • 8 parchi archeologici
  • 750 monumenti naturali
  • 22 aree di gestione dell’habitat e delle specie e altri paesaggi protetti

La flora dell’Albania comprende 489 piante tipiche della penisola balcanica e gli arbusti mediterranei coprono il 35% della foresta.

La fauna dell’Albania, nota per la sua diversità, dovuta al paesaggio contrastante dell’Albania e al terreno accidentato, conta 359 specie.

Senza dimenticare la ricchezza dei fondali marini in Albania, dove si trovano 260 specie di pesci, che appartengono alla famiglia dei pesci del Mediterraneo.

 

I mari dell’Albania 

I mari che bagnano le coste dell’Albania sono due: Il Mar Adriatico ed il Mar Jonio.

La costa Adriatica dell’Albania è lunga 274 chilometri e copre la maggior parte del confine occidentale. 

Si estende dalla foce del fiume Buna vicino al lago di Scutari a nord, fino al sud di Valona, con ampie e lunghe spiagge sabbiose con promontori, baie e lagune.

Le spiagge dell’Albania nella Costa Adriatica sono altrettanto belle, sabbiose e con fondali bassi, quindi adatte alle famiglie con i bambini. 

Lungo la costa adriatica è possibile visitare anche lagune, riserve e altri ecosistemi naturali, che la natura incontaminata dell’Albania è in grado di donare.

Invece la costa Ionica, lunga 172 km si estende dalla baia di Valona fino al confine con la Grecia e le montagne lungo la costa toccano le altitudini di 2.045 metri.

Le spiagge della costa Ionica evocano le spiagge esotiche di sabbia bianca con uno spettacolo di sfumature di colori, regalando emozioni uniche.

Le spiagge di Saranda e Ksamil sono un mix di panorami mozzafiato della natura incontaminata ed il relax e la pace in luoghi idilliaci.

 

Le montagne in Albania

Le montagne in Albania occupano i 2/3 del territorio del paese ed offrono grandi opportunità sia durante la stagione estiva che invernale.

Le attività che si possono praticare nelle incantevoli vette albanesi sono:

  • Trekking
  • Escursionismo
  • Canoa e rafting tra le valli dei fiumi montuosi
  • Mountain bike
  • Rally con veicoli 4×4
  • Pesca sportiva nei torrenti di montagna

Una delle aree turistiche più importanti sono le Alpi albanesi, che si trovano nel nord del paese con la loro vetta più alta, Jezerca, 2.693 m sul livello del mare.

Le zone montuose più pittoresche sono quelle di: 

  • Theth e Valbona
  • Bjeshket e Nemuna 
  • Valle di Boga
  • Le Cascate di Grunas e Grunas Canyon e il Blue Eye (molto simile all’Occhio Blu a Saranda)
  • Korab
  • Dajt
  • Tomorri
  • Vermosh
  • Valle di Shala

 

Laghi e fiumi dell’Albania

Il territorio dell’Albania copre 49,905 km quadrati, circa il 65% di una superficie d’acqua con: lagune, fiumi e laghi, coperti di vegetazione e fitte foreste.

Il paese delle aquile ha circa 247 laghi naturali, in gran parte di origine carsica o glaciale e circa 152 fiumi e torrenti, che scorrono da est a ovest.

Il fiume più lungo situato nel territorio albanese è il Drin con una lunghezza di 285 km e un bacino di utenza di 5,957 km quadrati. 

Esso è alimentato dallo scioglimento delle nevi dalle alpi settentrionali albanesi e dalle precipitazioni stagionali, distribuite in quell’area.

Seman e Vjosa sono gli unici altri fiumi, lunghi più di 160 chilometri e hanno bacini più grandi di 2.600 chilometri quadrati. 

Altri fiumi dell’Albania sono:

  • Buna
  • Mat 
  • Fan
  • Shkumbin

I più grandi laghi dell’Albania sono 4: 

  • Lago di Scutari
  • Lago di Prespa e madhe
  • Lago di Prespa e Vogel
  • Lago di Ohri